Earth Overshoot Day 2016

Earth Overshoot DayE adesso che facciamo? Anche quest’anno ci siamo! Sempre prima rispetto all’anno precedente. Infatti, nel 2016, l’8 Agosto l’umanità ha terminato le risorse rinnovabili che può usare e per il resto dell’anno intaccherà le riserve accumulate nel corso del tempo. Quest’anno abbiamo anticipato di 5 giorni rispetto al 2015, che già era in earth_overshoot_dayanticipo rispetto al 2014. Nel 2000 cadeva a fine settembre, e così via… Basti pensare da dove siamo partiti. Nel 1970, l’Overshoot Day cadde il 23 dicembre. Ne abbiamo fatta di strada, ma a ritroso e a nulla sono valsi fino ad ora i moniti, gli avvertimenti, le conferenze internazionali, gli appelli, le riunioni degli esperti e ogni genere di tavola rotonda e di notiziario catastrofico. Perché si continua a consumare come se niente fosse. E’ vero che negli ultimi cinque anni il ritmo di anticipo di questo giorno è rallentato, ma è ancora troppo poco per invertire la tendenza.

earth_overshoot_day_2016Ricordiamo che ognuno, nel suo piccolo, può fare molto. Infatti, per soddisfare la domanda mondiale servirebbero 1,6 Pianeti. Ma se la popolazione globale vivesse come gli italiani, ci sarebbe bisogno di 2,7 Terre. Per soddisfare la domanda degli italiani con le sole risorse nazionali, invece, ci vorrebbero 4,3 Italie. Insomma, non è sempre e solo colpa di chi vive lontano e dei Paesi in Via di Sviluppo. Certamente, loro devono fare grandi sforzi per uno sviluppo sostenibile, ma anche noi abbiamo ancora tanta strada da fare. I dati lo dimostrano.Earth Overshoot Day 2016

«Emettiamo più anidride carbonica nell’atmosfera di quanto gli oceani e le foreste siano in grado di assorbire e deprediamo le zone di pesca e le foreste più velocemente di quanto possano riprodursi e ricostituirsi», ha evidenziato Global Footprint Network.

In termini globali, il costo dell’eccesso di spesa ecologica sta diventando più evidente di giorno in giorno. Il cambiamento climatico né è il risultato più evidente e sicuramente il più preoccupante. Ma dobbiamo elencarne altri come la riduzione delle foreste, la perdita delle specie viventi, il collasso della pesca, i prezzi sempre più alti delle materie prime, i disordini civili.

#pledgefortheplanetCon la campagna #pledgefortheplanet (Impegno per il Pianeta) lanciata il 22 aprile, Giornata della Terra, le persone sono invitate a scegliere un #pledgefortheplanet (dall’ospitare un party vegetariano a ridurre il consumo di energia, usare il meno possibile la propria automobile o ridurre il consumo quotidiano della carta…) e a condividere selfie attraverso i social media. Naturalmente, è un punto di partenza!

L’umanità deve imparare a ridurre il proprio utilizzo di fonti fossili, non rinnovabili, per passare alle pledge for the planetenergie pulite, deve limitare le emissioni di Co2, intervenire per diminuire l’inquinamento e riconsiderare la distribuzione delle proprie risorse alimentari e non. Ad esempio Portogallo, Germania e Regno Unito hanno già coperto il 100% della loro domanda di energia con le fonti rinnovabili, mentre in Cina è stato elaborato un piano per ridurre il consumo di carne così da ridurre le emissioni di CO2 anche di un miliardo di tonnellate entri il 2030. E’ un nuovo modo di vivere, ma siamo sicuri che è migliore, più pulito e sicuramente più economico. La tecnologia può aiutare, ma sono i nostri piccoli gesti che faranno la differenza. Quindi, basta sprechi, basta usa e getta. Affezioniamoci alle cose. Si possono recuperare, magari con altri usi, invece di buttarle al primo cedimento. Cerchiamo di invertire la tendenza. Già da oggi, dalle nostre vacanze e dalla vita di tutti i giorni. Una piccola cosa alla volta, ma tutti insieme.

earth_overshoot_day_2

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: