Consiglio Direttivo

Il Consiglio Direttivo dell’Associazione Culturale Passione e Percorsi, così come è stato modificato dall’Assemblea Ordinaria dei Soci del 16/04/2014, è così composto:

CONSIGLIO DIRETTIVO

Presidente Marco Petrucci Paoletti
Vice – Presidente Marta Proietti Gaffi
Segretario Daniela Barbieri
Consigliere Maria Adriana Coludrovich

DESCRIZIONI:

Presidente: Marco Petrucci Paoletti

La mia atMarco Petrucci Paolettitenzione è stata sempre rivolta alla sostenibilità ed all’ambiente. Nel 2005 mi sono laureato in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali con una tesi dal titolo “Alcuni aspetti della politica ambientale dell’Unione Europea”, mentre la tesi della laurea Magistrale (2007), in Politiche e Relazioni Internazionali, verteva su “Questioni e politiche ambientali in Toscana: il caso di Pisa”. Nel corso del 2009, ho frequentato il Master in Gestione delle Risorse Energetiche, dove ho accresciuto le mie conoscenze sulle fonti rinnovabili e sulla sostenibilità. Ho svolto ricerca e seguito attività progettuali e formative in Europa e in Africa, tramite l’Università Ca’ Foscari di Venezia, attraverso progetti europei sull’Agenda 21 (Locale e Scolastica), sulla gestione eco-sostenibile e interculturale, sugli Obiettivi di Sviluppo del Millennio (Progetto europeo OMD) e sul riciclaggio artigianale dei rifiuti (Progetto europeo ISDERA). Il mio compito è quello di gestire e coordinare le attività dei soci dell’Associazione, artiste e artisti, che tanto contributo apportano al Riuso Creativo e alla manualità. Invece, dal punto di vista manuale, ho tanto bisogno dell’Associazione, perché per ora mi riescono solo le cose più semplici, ma l’impegno è massimo!!! 🙂

Vice – Presidente: Marta Proietti Gaffi

Marta Proietti GaffiArchitetto di formazione, ho seguito anche un corso di design del gioiello a Vicenza e frequentato il Master in Gestione delle Risorse Energetiche per incrementare le mie conoscenze e la mia sensibilità nelle questioni del design e della sostenibilità. Mi piece lavorare con molti materiali di recupero, ma la mia predilezione va alla carta. Ogni pezzo che realizzo richiede una progettazione particolare, da come parte l’idea a semplici strisce che devono essere selezionate, tagliate, laminate e trasformate. Le creazioni possono variare da piccoli biglietti di auguri (tra cui partecipazioni e bomboniere), a lampade, vasi, sculture e gioielli. Grazie a questa passione, ho fondato Zero Più Marta. Marta e Carta fanno rima e si differenziano solo per una lettera. La M di Marta che è anche la M dei molti diversi Materiali, con cui creo per l’Associazione, e la C di Carta che è anche la C di Creatività: infatti, sono una vera e propria fucina di idee 🙂

Segretario: Daniela Barbieri

Daniela BarbieriSono affascinata da ogni tipo di materiale di recupero. Mi piace cimentarmi con i tessuti, con la carta e con altri materiali ancora, sperimentando sempre nuove tecniche. Mi metti lì, piano piano, e cerco di fare mio il materiale che ho a disposizione, immaginando di poter realizzare qualcosa di bello per me o per gli altri.

 

 

 

Consigliere: Maria Adriana Coludrovich

Maria Adriana ColudrovichMAC. Tre lettere, un acronimo per definirmi, soluzione uscita dal groviglio cuoriforme dei miei pensieri, che producono un po’ di tutto ma, soprattutto, manufatti in filo! I filati, i tessuti, sono da sempre la mia passione perché toccandoli, rigirandoli, intrecciandoli e mettendoli insieme, riescono a raccontare senza parole parti di me che non avrebbero spazio e, questo, nonostante io sia molto, ma “mooooooolto” loquace. Eh, sì! Sono una donna appassionata ed anche un’artigiana che nella manualità ritrova un canale per esprimere i suoi gusti in modo indipendente. “Fare con le mani” nella mia vita ha significato, fin da bambina, trovare un’isola felice dove le immagini della mente si liberavano ed aiutavano le mani a muoversi per riprodurle. A me questa cosa sembrava mmac_biglietto_visitaagica, era così forte che, smessi i libri di scuola, non potevo sottrarmi al richiamo dei miei uncinetti, ferri ed aghi. Vivevo tra le collezioni di abiti per le bambole, i pupazzi di lana e le stoffe che ricamavo e combinavo per decorare la casa e me stessa. E poi il colore, animatore dei miei sogni ad occhi aperti o chiusi, va in scena come protagonista nelle mie esposizioni, per dire a tutti della varietà delle sfumature della vita, ricordando che l’artigianato è ricchezza di sensazioni, mai piatto, mai scontato e incontro delle fantasie di chi lo produce e di chi lo apprezza.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: